In data 8 Maggio 2012 una rappresentanza della Misericordia di Roma San Romano, alla presenza dei signori Gildo ed Elvira Bucalo e del Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Consigliere Manlio Strano, ha consegnato la mitica ambulanza “ZeroUno” all’Associazione Donatori di Sangue della Presidenza del Consiglio dei Ministri, perché provveda al trasferimento in Etiopia, in occasione dell’invio di materiale di vario genere destinato a realizzare un progetto più complesso.

L’ambulanza che ha visto muovere i primi passi della nostra Confraternita, nel lontano 1996, è stata donata a scopo umanitario all’Ospedale Universitario di Mekelle, la capitale della Regione di Tigrè in Etiopia, a circa 650 Km a nord della capitale, Addis Abeba e sarà destinata al trasporto dei bambini del reparto di pediatria.

La macchina, affettuosamente chiamata da tutti i Confratelli “ZeroUno” acquistata grazie alla generosità della famiglia Bucalo e dedicata alla figlia Giuseppina, prematuramente scomparsa, fece il suo primo servizio esattamente il 6 maggio del 1997, dopo un lungo periodo speso nel risolvere complesse pratiche burocratiche e un periodo di formazione dei nuovi Volontari, ieri, a distanza di quindici anni e due giorni è stata consegnata al Presidente dell’Associazione Donatori sangue della Presidenza, perché possa rendere il proprio servizio ai bambini Etiopi che necessitano di un trasporto sanitario. Non siamo nella condizione di poter qui rappresentare quanti servizi ha svolto la “ZeroUno”, quanti Volontari si sono succeduti alla guida e nella composizione degli equipaggi e quante necessità di pazienti sono state soddisfatte in tutti questi anni con questo mezzo.

Possiamo solo ricordare che ha rappresentato il fulcro intorno al quale l’Associazione si è costituita e con il quale la stessa è cresciuta, fino a diventare una bella realtà per il nostro territorio. Il pensiero che ora vada a soddisfare le esigenze di un reparto di pediatria in Etiopia ci riempie il cuore di gioia e di emozione e ci fornisce l’occasione per stringerci ancora una volta intorno ai signori Bucalo per un abbraccio affettuoso e riconoscente. La consegna delle chiavi da parte dei signori Bucalo nelle mani del Segretario Generale Consigliere Strano è avvenuta con molta emozione e viva partecipazione anche da parte dei presenti, tra cui esponenti dell’Associazione Donatori sangue della Presidenza e alcuni colleghi della Presidenza. Unica condizione richiesta dalla Confraternita al momento della consegna è stata di lasciare intatta la livrea dell’ambulanza ed il ricordo di Giuseppina Bucalo alla quale la macchina fu dedicata.

Alla cerimonia ha assistito anche il Parroco della Parrocchia di San Romano Martire che ha impartito la benedizione al mezzo che andrà a svolgere il suo nuovo compito tra i bambini Etiopi. Siamo certi che i colori delle Misericordie d’Italia, il ricordo di Giuseppina Bucalo e l’insegna della nostra Confraternita continueranno ad essere simbolo di fratellanza e solidarietà. Tutta la Confraternita della Misericordia di Roma San Romano si stringe in un affettuoso abbraccio ai bambini Etiopici che avranno la possibilità di fruire di questo mezzo, con l’augurio che sia destinato a trasportare solo allegria e tanti sorrisi.

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *