Nell’anno del settecentosettantesimo anniversario della fondazione del movimento, Papa Francesco ha incontrato le Misericordie.

L’ultimo incontro con un Santo Padre risale a 28 anni fà e precisamente il 14 Giugno del 1986 dove circa 10.000 confratelli e consorelle delle Misericordie in un ” Aula Paolo VI ” gremitissima, ascoltarono la parola di San Giovanni Paolo II: “..siate i promotori e fautori della civiltà dell’amore, siate testimoni infaticabili della cultura della carità..”

Già dalla giornata di Venerdì 13 Giugno 2014, Roma è stata invasa da migliaia di Volontari delle Misericordie e dei Gruppi Fratres per l’incontro con Papa Francesco.

Sabato mattina, nonostante il caldo torrido, sin dalle prime ore i varchi di accesso a Piazza S. Pietro erano gremiti.

Il numero dei presenti in piazza cresceva di ora in ora e alla fine si sono registrati oltre 60.000 volontari (andando ben oltre le aspettative) che hanno colorato con striscioni, palloncini e bandiere una Piazza S. Pietro in festa.

Alle ore 12 tra cori e canti di gioia, Papa Francesco ha fatto il Suo ingresso in Piazza S. Pietro percorrendola con la Papa Mobile e salutando tutti i fedeli in visibilio per la sua presenza.

Papa Francesco nel suo discorso ci ricorda di continuare ad operare così come stiamo facendo tutti i giorni con azioni di carità, poche chiacchiere e molti fatti, questo sarà il nostro impegno “da qui ai prossimi 770 anni” ha ribadito Trucchi.

A presentare i movimenti ero presenti il Presidente Nazionale delle Misericordie d’ Italia, Roberto Trucchi, il Presidente Nazionale Fratres, Luigi Cardini, ed il ‘Correttore’ Nazionale delle Misericordie, Vescovo di Prato, monsignor Franco Agostinelli.

E’ stata una giornata molto emozionante e vedere Piazza San Pietro colorata del giallo e del blu delle nostre divise è unico. Questo era il pensiero che risuonava nei messaggi della maggior parte dei presenti. Don Simone Imperiosi Correttore delle Misericordie Toscane ha ribadito che il 14 Giugno 2014 rimarrà scolpito nella nostra vita e che per il nostro Movimento l’aver incontrato Papa Francesco non è un premio ma una Grazia.

Papa Francesco alla conclusione del Suo messaggio ha continuato a salutare i volontari e si è intrattenuto con i malati che erano posizionati vicino il sagrato. Il Presidente Trucchi, intervistato anche dalla nostra Web Tv, ha ringraziato la Misericordia di Roma San Romano anche attraverso un post su Facebook che recita così: “Un sincero e profondo ringraziamento a tutti i volontari di questa bella Misericordia per il grande e prezioso lavoro svolto per questo evento”.

La Misericordia di Roma S. Romano ha contribuito fattivamente alla riuscita dell’evento mettendo in campo decine di volontari che prima dell’apertura dei varchi erano già all’ interno di P.zza S. Pietro per coordinare le operazioni da svolgere.

Personalmente mi associo a quanto detto dal Presidente delle Misericordie d’Italia e da Don Simone ed aggiungerei solo.

“Papa Francesco Uno di Noi”.

 

Un Confratello

Cavallaro Fabrizio

Misericordia di Roma S. Romano

 

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *